Eventi e News
Venerdì 23:
The Midnight in concerto

Sabato 24 e Domenica 25:
i Druidi Erranti presso i giardini San Carlo,
giochi da tavolo e tornei a premi,
il GiocaElfo, gioco per bambini per conseguire il diploma di elfo perfetto (solo sabato),
Scuola di Magia con lezioni, duelli e voli con la scopa magica (solo domenica),
la Terra di Mezzo, un luogo magico dove incontrare i personaggi del Signore degli Anelli.

La Festa delle Fate su Facebook
La Festa delle Fate su Facebook



Espositori

Gemellaggi
Cartoon Club  Rimini Ochacaff�

Collaborazioni e partner
Dejavu - Il portale del Fantasy Hotel Miravalli PsicoMagia con i Tarocchi delle Fate ZakuraFood La Dama e l'Unicorno Rossetto BHC KNI - Knight Rider Italia Reiki RAU Asso Bar A.P.S. Just for Geek Aquardens

Paolo Gulisano

Paolo Gulisano Paolo Gulisano (Milano, 1959), medico e scrittore, è considerato uno dei maggiori esperti di Letteratura Fantasy, sulla quale ha pubblicato numerosi saggi e articoli.
Grande conoscitore della cultura britannica, è autore di saggi su Tolkien, Lewis, Chesterton, Belloc, Oscar Wilde, di testi sull'Irlanda e sul mondo celtico, da Re Artù a Peter Pan, a Frankenstein di Mary Shelley,gran parte dei quali costituisce un unicum nella pubblicistica italiana.
E' anche collaboratore di numerose riviste, radio e siti internet e diverse delle sue opere sono state tradotte e pubblicate all'estero.

Il suo sito è www.paologulisano.com



Re Artù Re Artù, Mago Merlino, la spada Excalibur, la corte di Camelot, i Cavalieri della Tavola Rotonda, Lancillotto e Ginevra, il Santo Graal, l'isola di Avalon: non esiste mito più affascinante e diffuso, capace di generare un'infinità di leggende, romanzi e poemi in cui si intrecciano sacro e profano, simbologia ed esoterismo. Partendo dalla narrazione di quanto realmente accadde nelle isole britanniche 1.500 anni fa, Paolo Gulisano esplora una leggenda medievale che continua a vivere anche ai giorni nostri in nuove e spettacolari versioni. Non si tratta di una semplice evasione dalla realtà per rifugiarsi nella fantasia, ma dell'occasione per volgere lo sguardo verso cose grandi, verso il nostro desiderio di Bellezza che solo i simboli e le tradizioni sanno alimentare: E' quello che aveva capito J.R.R. Tolkien, grande creatore di miti e autore di La caduta di Artù, a cui è dedicata l'appendice del libro.



Il Destino di Frankenstein Da 200 anni un mostro si aggira per la letteratura, il fumetto, il cinema. E' il mostro di Frankenstein, una creatura senza nome (spesso si crede che sia la creatura ad avere il nome dello scienziato, Victor Frankenstein) che ha 200 anni, ma non li dimostra. Uscito dalla mente di una ragazza inglese poco più che ventenne, Mary Shelley , questo romanzo, iniziato proprio nell'estate del 1816, è divenuto una delle opere letterarie più singolari della Modernità: Frankenstein di Mary Shelley è il capostipite della letteratura dell'immaginario, dell'horror e della Science Fiction, ma non si ferma lì. Continua ad essere fonte di ispirazione per nuove versioni, narrative, fumettistiche, teatrali e cinematografiche. Il sottotitolo del libro della Shelley, Il moderno Prometeo, ne faceva intravedere la grande portata, gli echi delle grandi opere che lo avevano influenzato e le suggestioni delle nuove scoperte nel campo della scienza. Mary scelse di raccontare questi dubbi e queste angosce in un romanzo che diverrà il capostipite del genere fantastico-gotico, nonchè della narrativa di fantascienza.

Il Prodigio di Lisbona Il Cardo e la Croce